Profilo

Sono l'Arch. Isidoro Riggi, ho conseguito la Laurea in Architettura, ind. Disegno Industriale, nel 1996 presso l’Università degli Studi di Palermo, con la tesi "La valigia dei capolavori" (imballaggi delle opere d’arte e relativa grafica di segnalazione).
Sono stato selezionato nel 1993, a Firenze, al concorso “un progetto per l’ambiente” (grafica per prodotti farmaceutici), il progetto viene esposto a Firenze e a Grosseto.
Nel 1994 a Parigi ho vinto la sezione "la fusion du contenant et du contenu" al concorso “pari Emballage '94” (grafica per prodotti farmaceutici), il progetto viene pubblicato su Modo n. 152 e n. 169 e su Linea Grafica n. 296.
Sempre nel 1994 espongo un modello di telefono, a comando vocale (progetto in collaborazione), presso la sede Alcatel di Strasburgo ed in seguito a Palermo, Gibellina ed Enna.
Ho collaborato con l’Istituto di Disegno Industriale di Palermo, all’allestimento della mostra “Trame Mediterranee” a Gibellina (1995) ed a Partinico (1996).
Ho sempre studiato i materiali di recupero per una progettazione eco-compatibile. Questo interesse porta alla realizzazione dal 1990, in autoproduzione, di lampade assemblate con oggetti e materiali di recupero.
Nel 2002 nasce l'idea del progetto "Ricilluminando", per un continuo uso e riuso dei materiali giunti alla fine del loro ciclo "vitale".
Nel biennio 2003-2004 partecipo al laboratorio permanente di Artigiani/Designer (tema: Il pesce a tavola) organizzato dall'Associazione Artigianato del Golfo. Il Laboratorio si conclude con il progetto "La Rete" (tovagliato formato da più teli tra cui una rete da pesca e dei contrappesi). Nel 2005 alla mostra conclusiva dei progetti espongo la lampada "Vela" realizzata in autoproduzione con materiali di scarto/recupero.
La mia attività si articola nel campo dell’edilizia sia residenziale che commerciale, mi occupo in particolare di architettura d’interni e manutenzione straordinaria di edifici.
Mi occupo spesso di Design (arredi su misura) e di grafica (marchi, cataloghi, immagine coordinata di aziende e professionisti).
La passione per la fotografia mi ha portato a lavorare nel settore dello sviluppo e della stampa fotografica.
Pur operando in diversi settori mantengo nei miei interventi progettuali, coerenza stilistica, personalità e creatività che sovente assumono connotazioni originali ed innovative.
Attualmente svolgo la libera professione e autoproduco lampade.